limiti allo ius variandi



|

6/8/2020

Corte di cassazione – Sentenza n. 16594/2020


È illegittimo spostare un lavoratore da mansioni di concetto a compiti manuali anche se la variazione avviene all’interno della medesima qualifica contrattuale. E il datore di lavoro non può neppure invocare una acquiescenza ai nuovi compiti basata soltanto sul decorso di un lasso di tempo. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sentenza n. 16594/2020, respingendo il ricorso di Poste e confermando la decisione della Corte di appello di Roma che aveva accertato la dequalificazione professionale …

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l’accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?


Attivazione

Permalink

Source link

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!